Il nuovo sito corporate di LGH (A2A) integrato all’Openreport™

È da pochi giorni online il nuovo sito del gruppo LGH, la multiutility del sud della Lombardia.

Il Gruppo nasce a ottobre 2006 dall’aggregazione di cinque utility locali. Ad agosto 2016 il Gruppo LGH è entrato a far parte del Gruppo a2a, prima multiutility italiana per ricavi e margini e quotata alla Borsa di Milano.”

La novità di questo sito – che si presenta con tutte le caratteristiche di un corporate website – è l’incontro tra la dimensione istituzionale e quella della rendicontazione di sostenibilità. È il primo caso in questo settore e speriamo possa spingere in futuro altre realtà in questa direzione.

I temi della sostenibilità partono dalle sfide di carattere ecologico e ambientale, ma hanno a che fare anche con l’equità sociale e la dimensione economica. Le scelte operative, organizzative e strategiche devono tenere insieme questi diversi aspetti e essere coerenti con gli obiettivi fissati. In questo orizzonte, aiutano i Global Goals fissati dall’Onu che stanno sempre più diventando punti di riferimento per le grandi realtà in ambiti economici, istituzionali e sociali molto diversi tra loro.

LGH, già un anno fa pubblicò online il proprio bilancio di sostenibilità, il primo interamente digitale e dinamico. Ne abbiamo parlato qui

Siamo contenti di aver contribuito anche a questo ulteriore sviluppo che vede l’integrazione tra l’OpenReport™ e il sito istituzionale, con una nuova veste grafica semplice e immediata. Grazie alla collaborazione con Refe Milano e l’ufficio comunicazione di LGH, inoltre, i contenuti del vecchio sito corporate sono stati riorganizzati e “semplificati”. Insieme a questo, è stato dato ampio spazio già in home page alla rendicontazione sociale, economica e ambientale come già avveniva nell’OpenReport™ di LGH presentato un anno fa al Salone CSR in Bocconi Milano e pubblicato online nei giorni seguenti: un vero e proprio bilancio sociale digitale, facilmente aggiornabile, dinamico, flessibile e immediato che consente sia uno sguardo generale sulla multiutility, sia approfondimenti specifici, settore per settore, attività per attività.

L’ulteriore novità di quest’ultima release è la nuova matrice di materialità, ancora più evoluta e interattiva. L’analisi di materialità mette in evidenza quella che è l’importanza dei temi “trattati” facendo emergere i due diversi punti di vista: la rilevanza percepita dagli stakeholder e quella percepita dagli attori interni all’organizzazione. Normalmente, anche sui siti web dei grandi gruppi industriali, visualizziamo un’immagine statica e “grigia”, poco accattivante per un tema che invece è sempre più importante anche per le scelte strategiche. La nuova matrice di LGH, invece, è colorata e soprattutto navigabile, interattiva e approfondita. I punti tematici sulla matrice sono collegati graficamente in modo dinamico ai Global Goals dell’Onu; esplorando la matrice, inoltre, si “accendono” i sottotemi che generano i temi principali i quali sono sempre esplorabili: cliccando sui punti, infatti, si aprono gli approfondimenti immediatamente sotto la matrice.